L’evoluzione degli Alternative Payments

L’evoluzione degli Alternative Payments

I nuovi sistemi di pagamento promettono di semplificare la vita agli utenti, aumentando la sicurezza delle transazioni.

Il mondo dei sistemi di pagamento è protagonista di un processo di rivoluzione inarrestabile. Se un numero crescente di utenti sceglie di abilitare tipologie di pagamento innovativo anche entro i confini nazionali lo si deve alla loro facilità d’uso, alla semplificazione che mettono in atto e all’immediatezza che garantisocno. Proprio per soddisfare queste esigenze sono stati creati sistemi di pagamento come Alipay, We Chat, Satispay, Amazon Pay e tanti altri. Si tratta di soluzioni alternative, anche note come “Alternative Payments”, che si stanno affermando sempre più sia in termini di bacino d’utenza che di diffusione geografica.

Anche Argentea, tramite la soluzione AMoneyAP, ha deciso di offrire un’esperienza di acquisto nuova. Il sistema si basa sull’utilizzo di un terminale POS fisico. In estrema sintesi, il Cliente si reca alla cassa per pagare e comunica all’operatore il desiderio di farlo con il suo canale di Alternative Payment. Il cassiere gli indica il terminale POS già impostato con un QR Code visualizzato sul display. Il Cliente inquadra il QR Code con la sua APP, effettua eventualmente quanto richiesto sul suo smartphone, e in pochi secondi riceve la copia dello scontrino di pagamento. L’estrema semplicità del processo e l’avanguardia che offre rendono l’esperienza di acquisto dell’utente particolarmente soddisfacente.

Interessanti anche le proposte di Alternative Payment firmate Satispay. La prima è la modalità Match Amount, che mette in campo una user experience davvero particolare: il negozio XY comunica al server di Satispay di essere in attesa di un pagamento; l’utente proprietario di wallet Satispay geolocalizza sulla propria APP Satispay il negozio XY e lo identifica come destinatario del pagamento; lo stesso utente digita manualmente l’importo sulla propria APP e conferma l’invio del pagamento dell’importo appena inserito e destinato al negozio; il server di Satispay recepisce la richiesta ed effettua un “match” a livello di importo e di destinatario del pagamento, concedendo la sua autorizzazione; a questo punto il server di Satispay restituisce esito positivo alla cassa del negozio. L’unica criticità di questo comodo metodo di pagamento si presenta nei punti vendita che hanno più di una cassa, in quanto, non essendo tracciato il numero della cassa che effettua la richiesta, questa arriva a nome di un negozio generico e potrebbe causare sovrapposizioni. Per ovviare a questa problematica, Argentea ha introdotto un controllo a livello server che impedisca che vi siano due richieste effettuate da più di una cassa dello stesso importo e nello stesso intervallo di tempo.

La seconda modalità di Alternative Payment di Satispay è definita del “QR Code dinamico”. Si tratta di una nuova user experience pensata per permettere maggiore sicurezza e per ricevere pagamenti anche in ambiti non presidiati come totem, casse automatiche o vending machine.
In sintesi, la cassa del negozio XY comunica al server di Satispay di essere in attesa di un pagamento; il server Argentea costruisce il QR Code da inviare alla cassa comprensivo dell’Identificativo del destinatario del pagamento e dell’importo da pagare; il QR Code dinamico costruito dal server Argentea viene visualizzato sul display del terminale POS (alternativamente può anche essere visualizzato su un visore adatto rivolto verso il Cliente); l’utente proprietario di wallet Satispay inquadra il QR Code visualizzato sul display del POS e conferma la disposizione di pagamento; il server di Satispay recepisce la richiesta di pagamento completa dell’Identificativo del destinatario di pagamento e concede la sua autorizzazione restituendo l’esito positivo alla cassa del negozio. Questa modalità coinvolge il terminale POS ma è molto più sicura e innovativa.

Argentea ha integrato anche altri “Alternative Payments” oltre a Satispay: BancomatPay, Alipay, WeChat, AmazonPay, Tinaba, DropPay.