La “Cashless Economy” è il futuro

La “Cashless Economy” è il futuro

Verso l’estinzione del contante
La “Cashless Economy”, ovvero la scomparsa del contante in favore della moneta elettronica, è una tendenza in costante e inarrestabile crescita.

Una recente pubblicazione del Pew Research Center evidenzia come quasi il 25% degli americani, nell’arco di una settimana tipo, non utilizzi mai il contante per effettuare pagamenti e come il 51% se ne avvalga solo in alcune occasioni, preferendogli se possibile la moneta elettronica. Solo il 24% utilizza regolarmente il contante per gli acquisti.

La diffusione della “Cashless Economy” aumenta fra coloro che presentano un reddito annuo di almeno 75.000 $ (il 34% non usa mai contante) e nella fascia di età compresa tra i 18 e i 49 anni: il 28% è “cashless”, contro il 20% circa rappresentato dagli over cinquanta.

Anche in Europa l’utilizzo del contante sta diminuendo, seppur lentamente: gli elementi di traino, in questo caso, sono il pagamento con smartphone (secondo alcune ricerche un giovane su quattro dichiara che vorrebbe utilizzarlo per tutti i pagamenti) e gli acquisti tramite e-commerce (in Italia, la media annua tra i millennial è di 160 transazioni online).

Conosciute, ma ancora poco usate, sono invece le “criptomonete” come i Bitcoin: se il 48% degli americani ne ha sentito parlare, solo l’1% afferma di averle utilizzate almeno una volta.

LINK:
Il report del Pew Research Center (ENG)
AMoney: scopri le soluzioni di Argentea per innovare i sistemi di pagamento